Circolare ministeriale n. 174 del 14 dicembre 2001 prot. n. 21406

Iscrizione alle classi delle scuole di ogni ordine e grado per l'anno scolastico 2002/2003. Domande di ammissione agli esami per l'anno scolastico 2001/2002

Iscrizioni alle classi per l'anno scolastico 2002/2003

Nel confermare le indicazioni procedurali contenute nella circolare ministeriale n. 3 del 5 gennaio 2001, con le precisazioni di cui alla circolare ministeriale prot. n. 288 del 15 gennaio 2001 relative agli istituti comprensivi, si comunica che le iscrizioni alla scuola dell'infanzia e alle classi iniziali della scuola elementare, della scuola media e della scuola secondaria superiore vanno effettuate entro il 10 gennaio 2002.

Si precisa, peraltro, relativamente all'obbligo formativo ed al modello da utilizzare per la comunicazione delle scelte effettuate dagli studenti, che restano ferme le eventuali ulteriori informazioni che gli Uffici scolastici regionali, d'intesa con i competenti Uffici della regione o degli enti locali da essa delegati, vorranno impartire in materia, anche con riferimento allo stato di attuazione dei servizi per l'impiego.

Si confermano altresì i richiami alle disposizioni normative elencate nel paragrafo "altri adempimenti collegati alle iscrizioni", ivi comprese le circolari ministeriali n. 489 del 22 dicembre 1998 e n. 6 del 16 gennaio 1999, con le quali è stato fornito alle scuole un fac-simile di modulistica relativa alle iscrizioni.

Circa tale modulistica, si richiama l'attenzione sulla modifica apportata al modello D, con la quale viene chiarito che la scelta di avvalersi o meno dell'insegnamento della Religione cattolica ha effetto non solo per l'intero anno scolastico cui si riferisce, ma anche per i successivi anni di corso, nei casi in cui sia prevista l'iscrizione d'ufficio, compresi quindi gli istituti comprensivi, ferma restando la possibilità di modificare la scelta compiuta l'anno precedente.

Il suddetto termine del 10 gennaio deve intendersi riferito anche agli alunni che desiderino frequentare i corsi di scuola media a indirizzo musicale ricondotti ad ordinamento con decreto ministeriale del 6 agosto 1999. Le relative prove attitudinali dovranno essere attivate dai dirigenti scolastici delle scuole medie interessate e svolgersi improrogabilmente dal 12 al 17 gennaio. Per gli alunni che non abbiano superato le prove attitudinali di cui sopra e desiderino iscriversi ad altra scuola media, il termine è fissato al 25 gennaio 2002.

Si comunica, altresì, che è fissato al 31 maggio 2002 il termine per l'iscrizione ai corsi per adulti finalizzati all'alfabetizzazione culturale, ai corsi di scuola media per adulti (150 ore), ai corsi per adulti presso gli istituti di istruzione secondaria superiore, nonché ai corsi aventi ad oggetto l'attuazione di progetti di sperimentazione finalizzati a favorire il rientro degli adulti nel Sistema formativo. Il termine del 31 maggio non è applicabile, ovviamente, ai fini dell'ammissione ai corsi di carattere modulare, non rientrati nell'offerta formativa libera e non curricolare delle singole istituzioni scolastiche.

Si segnala ai Direttori Generali degli Uffici scolastici regionali l'opportunità di adottare ogni iniziativa utile al fine di dare ma massima pubblicità alla necessità che le iscrizioni ai corsi di cui sopra avvengano entro il termine del 31 maggio.

Iscrizione agli esami del corrente anno scolastico 2001/2002

I termini di presentazione delle domande di ammissione agli esami sono i seguenti:

per i candidati esterni agli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio d'istruzione secondaria superiore è già stato precisato, con circolare ministeriale 22/11/2000, n. 261, che il termine per la presentazione della relativa domanda era il 30 novembre 2001, come confermato dalla C.M. n. 164 del 2 dicembre 2001, con la quale, peraltro, è stata fatta riserva di dettare eventuali ulteriori disposizioni in relazione all'emanazione della Legge Finanziaria per l'anno 2002.

Eventuali domande tardive sono prese in considerazione dai Direttori Generali degli Uffici scolastici regionali, limitatamente a casi di gravi e documentati motivi, sempre che pervengano entro il 31 gennaio 2002, limitatamente a coloro che cessano la frequenza dell'ultimo anno di corso dopo il 31 gennaio e prima del 15 marzo, il predetto termine è differito al 20 marzo;
25 gennaio 2002, per i candidati esterni agli esami di qualsiasi tipo, esclusi quelli di Stato conclusivi dei corsi di istruzione secondaria superiore;
20 marzo 2002, per gli alunni interni che, cessando la frequenza delle lezioni prima del 15 marzo, intendono sostenere esami in qualità di candidati esterni.

Gli alunni interni dell'ultima classe, che non cessano la frequenza prima del 15 marzo, non devono presentare la domanda per sostenere l'esame conclusivo, fermo restando l'obbligo del pagamento della tassa d'esame da soddisfare prima del termine delle lezioni.

Devono, invece, produrre domanda di partecipazione agli esami, entro il 31 gennaio, gli alunni delle penultime classi che intendono sostenere l'esame di Stato con abbreviazione del corso di studi per merito o obblighi di leva.

Le scuole e gli istituti d'istruzione secondaria superiore statali, paritari, pareggiati e legalmente riconosciuti sono autorizzati ad accettare anticipatamente le domande per sostenere esami di idoneità all'ultimo e penultimo anno da parte dei candidati soggetti agli obblighi di leva frequentanti corsi di istruzione secondaria superiore che si svolgono in istituti privati con presa d'atto.

IL DIRETTORE GENERALE
Silvio Criscuoli

HOME Home Page

Web Counter dal 1/5/1999 Visite dal 1/5/1999