domenica 21 maggio 2006 Vicchio (FI)
V° Marcia di Barbiana nel solco del pensiero di don Lorenzo Milani
l'AltrascuolA Unicobas  presente insieme a SISA (Svizzera), FESAL E Studenti (Italia) e Genitori Milaniani

Un grande abbraccio raccoglierà domenica 22 maggio '06 a Barbiana gli ex alunni di don Lorenzo Milani a partire da Edoardo Martinelli e i continuatori di quello straordinario pensiero, Manrico Casini, Nanni Banchi e tanti altri, come il sindaco di Vicchio Elettra Lorini, a Davide Rossi, responsabile delle relazioni internazionali dell'Unicobas presente a nome dell'Esecutivo Nazionale del nostro sindacato. È un'amicizia profonda, autentica, una collaborazione che vede la nostra organizzazione nel solco di quella scuola che tra le colline toscane ha sovvertito ogni ordine costituito ricordando ai ragazzi che c'è chi li vuole tenere lontani dalla scuola e dal sindacato, (Esperienze pastorali 1957).

Diceva d'altronde don Milani: "chi studia, un giorno si ribellerà con lo sciopero." (3 gennaio '62)

Noi crediamo che l'autorganizzazione si accompagni inscindibilmente alla formazione, alla cultura, alla costruzione dei saperi critici, nel doppio inscindibile rispetto delle libertà d'insegnamento e di apprendimento di docenti e studenti.

Insieme a noi, con l'Unicobas presente per la quinta edizione della marcia, a cui mai è mancato, la delegazione del SISA (Sindacato Indipendente Studenti e Apprendisti - Svizzera) guidata dagli studenti del Liceo di Mendrisio, Mosè Cometta e Matteo Visconti, impegnati in Canton Ticino per una scuola libera e partecipata, la FESAL E Studenti Italia con Noemi Lanzani, che lo scorso anno, proprio presso la scuola di Barbiana ha invitato a ricordare e a compiere un buon uso della memoria, i Genitori Milaniani di Milano.

Una marcia che è insieme memoria viva e impegno concreto e quotidiano per la scuola che sogniamo e immaginiamo possibile.

Sentiamo forte il richiamo di Barbiana e di don Lorenzo Milani, quella scuola è l'orizzonte a cui ogni giorno crediamo debba volgersi la scuola italiana ed europea, Barbiana ci insegna che la selezione è contro la cultura e che la libertà esiste solo nel rispetto di ciascuno.

Con questo propositi, con questi sogni, con questa determinazione, risaliamo, anche questo anno, la strada che porta a Barbiana.

Roma, 17 maggio '06

L'Esecutivo Nazionale
L'AltrascuolA Unicobas